Come usare Google My Business per il tuo negozio

google my businessPossiedi certamente uno smartphone e come tutti fai ricerche su Google, l’onnipresente motore di ricerca che in Italia ha oltre il 90% del mercato. Il loro obiettivo consiste principalmente nel rispondere a necessità che sorgono sul momento e il tuo telefono può risolverle rapidamente con le sue funzioni integrate.

Il  CEO di Google Sundar Pichai ha dichiarato che, nel 2016, il 20% delle query inviate da dispositivi mobili sono state ricerche vocali. Se ne deduce che sempre più spesso, data la costante crescita del dato, le persone ricorrono alle funzioni vocali per avere risposte rapide.

Questo dato diventa ancor più importante considerando l’importanza che la connettività in mobilità sta avendo anche per i negozianti. Essere facilmente rintracciabili su Google dovrebbe essere elemento importante almeno quanto una vetrina curata e una efficiente illuminazione del locale. Se non ti è ancora chiaro, farti trovare online è una delle cose più importanti da fare se possiedi un negozio.

Ogni giorno, tante persone cercano di soddisfare i propri bisogni e risolvere i problemi. Pensiamo a chi ha intenzione di fare un acquisto o cercare altro, come un centro assistenza. Dove e come avvengono queste ricerche?

  • a casa
  • a lavoro
  • per strada
  • in un locale
  • ovunque tu possa pensare

Esatto, il bisogno o un semplice desiderio di acquistare o fare qualcosa, può sorgere ovunque e in qualsiasi momento. Farsi trovare è fondamentale e nell’era pre-internet questa necessità, se non già per strada, veniva gestita dalle pagine gialle.

Nella nuova era della connettività continua, Google My Business è il servizio in cui non devi assolutamente mancare.

Cosa è Google My Business

Google, tra le tantissime funzionalità che testa continuamente, fornisce risultati localizzati in base alla tua posizione. Questa viene gestita dal gps o dalle celle telefoniche.

Cosa accade se hai bisogno di un idraulico? Questo è quello che appare sul mio pc scrivendo solo la parola idraulico. Senza specificare Taranto, perché il computer conosce già la mia posizione. Opzione che è comunque possibile disabilitare se sei molto attento alla privacy.

idraulico taranto

Cosa appare? Un’inserzione a pagamento in alto, realizzata da una catena di assistenza. Subito sotto una scheda con risultati vicini la mia posizione. Ho la possibilità immediata di entrare in contatto con uno di loro e cercare di risolvere rapidamente la mia necessità.

E gli altri? Nascosti o assenti, ma di questo parleremo dopo. Sotto la scheda i primi risultati classici, dove però sono assenti siti web di idraulici locali.

Google My Business sta cambiando e facilitando le abitudini di acquisto degli italiani e lo fa gratis! Basta avere un indirizzo di posta elettronica Gmail.com.

Come iscriversi

come iscriversi a google my business
Aprire una scheda su Google My Business è necessario. L’operazione può essere fatta direttamente dal proprietario o da qualcuno a lui legato. Dal pannello di controllo puoi inserire tutte le informazioni relative alla tua attività commerciale. come la denominazione (se hai un brand, altrimenti va bene anche il tuo nome e cognome), l’indirizzo, il numero di telefono, gli orari di apertura della tua attività commerciale, alcune fotografie e l’indirizzo del sito internet.

scheda iscrizione google my business

Fatto questo dovrai solo richiedere la verifica via telefono (assolutamente consigliato, perché immediato) o attendendo una lettera cartacea all’indirizzo che avete inserito.

Quando la scheda è sbagliata

Molto spesso la tua attività è già presente su My Business e tu non hai fatto nulla per inserirla. Perché è successo? È stato qualcuno che voleva rubarmi l’identità? No, assolutamente. La ragione è molto più semplice e riguarda la continua necessità di Google di fornire risultati sempre migliori e pertinenti rispetto le intenzioni di ricerca.

Cosa fa Google? Cerca e recupera i tuoi dati aziendali in giro per la rete o dai database degli elenchi telefonici e delle pagine gialle. Fatto questo, li inserisce nei risultati a schermo.

“Ah, allora non serve che io faccia qualcosa!”

Non esattamente, anzi, può capitare che i dati presenti siano del tutto sbagliati.

Ti racconto un episodio che mi riguarda personalmente. Qualche settimana fa si è guastato il televisore dei miei suoceri ed essendo ancora in garanzia, ho cercato il punto di assistenza ufficiale dell’azienda produttrice.

Il risultato su My Business forniva un indirizzo in un comune, con tanto di foto del locale (una saracinesca chiusa, non ci ho fatto caso in quel momento). Dovevo risolvere un problema e avevo fretta.

Messa la tv in macchina mi sono avviato presso l’indirizzo indicato per scoprire una volta arrivato che non era quello giusto!

Fortunatamente cercando meglio su Google, ho scoperto che il negozio esisteva allo stesso indirizzo ma in un comune immediatamente limitrofo. Ho raggiunto la vera sede poco dopo, lasciando l’apparecchio nelle mani del tecnico.

In questo caso l’urgenza della risoluzione del problema mi ha fatto insistere nella ricerca del punto di assistenza, ma se avessi dovuto soddisfare un bisogno meno urgente o meno importante, davanti a un’informazione non corretta avrei sicuramente lasciato perdere e magari sarei andato da un concorrente. Situazione che, dal punto di vista del commerciante, va assolutamente evitata. Peccato che quasi tutti se ne freghino, sottovalutando la cosa o non la conoscano proprio.

Come reclamare la tua scheda My Business

Per evitare di trovarti al posto del riparatore qui sopra, se le informazioni della tua attività commerciale sono sbagliate, puoi reclamare la proprietà della scheda in maniera veloce e sempre gratuita.

Questo è un esempio di scheda senza un gestore:

scheda google my business non rivendicata

All’interno del box pubblico puoi vedere questa frase “Sei il proprietario di questa attività?“. Cliccaci e segui le istruzioni; in breve tempo otterrai il codice di verifica necessario per diventare l’unico gestore della scheda.

Importante farti notare che il codice può essere rapidamente ottenuto via telefono, oppure via posta tradizionale. Inutile aggiungere che il primo metodo è molto più rapido.

Le informazioni disponibili

Google My Business, come già anticipato, ti permette uscire nei risultati della ricerca di Google e aggiunge la tua attività su Maps, il servizio di mappe, strumento indispensabile e usatissimo, nonché totalmente integrato con lo stesso motore di ricerca.

Se hai fornito correttamente tutte le informazioni sulla tua attività, i potenziali clienti avranno a disposizione diversi dati:

  • indirizzo
  • numero di telefono
  • sito web
  • orari di apertura
  • tendenze di afflusso orario (ottenuto analizzando il posizionamento dei singoli dispositivi)
  • foto
  • recensioni (anche quelle di Facebook)

L’importanza di foto e recensioni

I due ultimi dati in elenco meritano un piccolo approfondimento. Foto e recensioni possono condizionare la decisione di chi sta osservando la tua scheda.

Le foto possono e devono essere scattate e inserite anche da te. Basta il tuo smartphone e cura nel realizzare scatti piacevoli e che mettano in evidenza gli aspetti migliori del tuo negozio. Assieme a queste, Google potrà mostrare quelle caricate dagli utenti. Sì, perché è sempre più pressante la volontà della società americana di portarti a condividere personalmente la tua esperienza. L’obiettivo è quello di arricchire di contenuti le schede e renderle sempre più interessanti e rappresentanti della realtà.

Esattamente quello che dovrebbero fare le recensioni. Probabilmente il contenuto più importante, ma ancora sottovalutato dai piccoli esercenti.

In questo caso, meglio evitare quelle autoprodotte, perché Google è in grado di riconoscerle e punirti. Piuttosto, incentiviamo quelle dei clienti maggiormente fidelizzati e quindi più propensi a lasciarne di positive. All’aumentare del numero, crescerà anche l’attenzione del motore di ricerca, che premierà nei risultati chi ne avrà di più.

Come fare? Ti svelo un segreto… chiedile! Una persona che ti conosce e spende con soddisfazione da te, non avrà problemi a lasciare una valutazione e un piccolo messaggio.

Le ultime funzionalità

Google aggiorna costantemente i suoi prodotti più importanti e My Business è tra questi. D’altronde, il servizio che usiamo oggi è molto diverso da quello esistente tempo fa, chiamato Places.

E’ parlando di novità, sono due le funzionalità introdotte. Entrambe puntano a incentivare la comunicazione con la potenziale clientela.

La prima è Google My Business Website, strumento che consente di realizzare e pubblicare un sito web molto rudimentale. A chi è destinato? A chi non ha un sito tradizionale e non ha voglia e tempo da investire.

La seconda è la possibilità di inserire notizie in un box aggiuntivo nella scheda pubblicata nei risultati di ricerca. Idea utile e interessante per comunicare notizie, promuovere eventi e reclamizzare prodotti e servizi in vendita.

In entrambi i casi, il pannello di gestione è intuitivo e non sono necessarie particolari conoscenze per utilizzarli correttamente.

Conclusioni

Sei ancora qui? Io al posto tuo starei già verificando la presenza della mia attività su Google. Ci sei già? Reclama subito la tua scheda! Non ci sei? Aprila immediatamente e attivati per fare la verifica, così da gestirla in piena libertà e autonomia.

Hai bisogno di aiuto? Contattaci immediatamente.

Siamo pronti ad aiutarti per ottenere il massimo da questo servizio.

 

The following two tabs change content below.

Gaspare Ressa

Statte, Taranto, Italy a Ressa Servizi
Quarantanni e oltre dal punto di vista anagrafico. Molti meno dal punto di vista mentale. Il Lego, il Subbuteo, il mare e il Calcio Napoli le passioni più grandi. Il culto del ruolo del portiere una religione pagana. Su Ressa.it condivido le mie idee sul marketing (preferibilmente locale) e sul webmarketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.