Il passaparola che funziona. Un caso reale

Il passaparola è uno degli strumenti di marketing più efficaci e (quasi sempre) a poco costo che puoi sperimentare per aumentare e migliorare le tue vendite.

In questo articolo analizzo un caso reale, che ha coinvolto mia moglie e che si è concluso con una più che soddisfacente soluzione del suo problema.

Cosa è accaduto

Un incidente purtroppo abbastanza comune: lo smartphone si bagna irrimediabilmente a causa di una disattenzione e dopo un paio di giorni smette di funzionare. Lo schermo è nero e non risponde.

Avendone bisogno per lavoro, c’è urgente bisogno di farlo riparare. La garanzia è scaduta e bisogna trovare immediatamente trovare un centro assistenza efficiente.

Il primo problema

Cercare su Google un punto di assistenza non è facile, questo nonostante la facilità con cui poter ricercarne uno online.

Purtroppo pochissimi negozi, anche quelli di elettronica, i cui proprietari e gestori dovrebbero essere naturalmente più portati, hanno una scheda My Business aggiornata e con i contatti raggiungibili. Non parliamo dei siti internet aziendali praticamente inesistenti.

A causa dell’urgenza della riparazione, non resta che chiedere ad amici e parenti dove rivolgersi. Ecco che entra in gioco il vecchio e sempre utile passaparola.

Il passaparola  risolve la situazione

Nelle nostre cerchie di amici e parenti c’è sempre lo smanettone di turno. Quello che ne capisce di pc e di smartphone. Se non risolve direttamente lui, sa dove mandarti, risolvendo il tuo problema e facendoti pure (quando possibile) risparmiare.

Così avviene.

Troviamo un ottimo punto vendita in città, che prende in carico il cellulare e lo ripara in meno di un’ora con una spesa, vista la problematica urgente, più che accettabile.

Tutto risolto con soddisfazione di mia moglie che ha di nuovo il suo smartphone funzionante.

La morale della storia

Il passaparola ha funzionato e il negozio dove ci siamo rivolti ha guadagnato una nuova e soddisfatta cliente.

Va sottolineato che ciò è avvenuto grazie al servizio eccellente che presta, che coniuga qualità e prezzo. Ciò ha creato una base di clienti soddisfatti che non esita a pubblicizzare gratis la sua attività ad amici e parenti che si trovino nella condizione di dover ricorrere a un servizio di assistenza.

Diversamente non solo non riuscirebbe a prendere nuovi clienti, ma farebbe fatica a mantenere quelli che ha, che trovando qualcosa di meglio, ci metterebbero poco ad andare da altre parti.

Cosa fare

Lavora al meglio delle tue possibilità. Mettici passione e competenza nei servizi che presti e quando vendi i prodotti che offri. Diventa il miglior esperto sulla piazza.

Sarà quasi naturale che il tuo cliente non solo continui ad esserti fedele, ma “diffonda il verbo”, portandoti nuovi potenziali clienti.

Facile, ma non sempre scontato, soprattutto quando non sei direttamente tu ad avere il contatto diretto con chi acquista. Fondamentale in questo caso la formazione e la soddisfazione del tuo dipendente, che deve essere motivato positivamente a fare il suo lavoro.

I costi?

Se ti chiedi quanto ciò possa pesare nella tua gestione di cassa, posso risponderti che dipende sempre dal tipo di prodotto che vendi, dal servizio che offri e dalla concorrenza che devi affrontare.

Ecco perché è necessaria sempre un’analisi approfondita della situazione.

Ritengo però che i benefici ottenuti siano sempre superiori a qualsiasi cifra investita (se hai saputo programmare…) e quindi puntare al meglio per chi viene da te dovrà essere il tuo primo comandamento.

In conclusione

Nessuno meglio di te conosce cosa fai e come lo fai. Comincia sempre da un serio esame dei punti di forza e di debolezza della tua attività.

Se hai bisogno di aiuto però non esitare a contattarci. Troveremo il modo di rendere migliore il tuo servizio, creando così una base di clienti contenta e desiderosa di pubblicizzarti per aiutare altre persone a soddisfare i propri bisogni.

The following two tabs change content below.

Gaspare Ressa

Statte, Taranto, Italy a Ressa Servizi
Quarantanni e oltre dal punto di vista anagrafico. Molti meno dal punto di vista mentale. Il Lego, il Subbuteo, il mare e il Calcio Napoli le passioni più grandi. Il culto del ruolo del portiere una religione pagana. Su Ressa.it condivido le mie idee sul marketing (preferibilmente locale) e sul webmarketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.